sabato 23 novembre 2013

Il mondo di DragonLance #1


Un pò di tempo fa ho letto la trilogia "Le cronache di DragonLance", e negli ultimi giorni sto leggendo "Le Leggende di Dragonlance" e, siccome mi sta piacendo e trovo che sia un una saga imperdibile per gli appassionati del fantasy e/o di gioco di ruolo, volevo parlarvene un pò.
Della Saga di Dragolance fanno parte un sacco di libri, scritti da più autori diversi. C'è un filone principale, i cui volumi sono quasi tutti scritti da Margaret Weis e da Tracy Hickman. Poi altri autori sono andati ad approfondire le storie e le leggende e a crearne altre riutilizzando l'ambientazione o i personaggi, creando così dei cicli secondari.
I vari libri sono più o meno staccati tra loro. Alcuni vanno letti in un certo ordine, altri invece approfondiscono la storia di certi personaggi e quindi li si può leggere a piacere, o prima, o dopo, oppure si può anche saltarli se non vi ispirano.
In ogni caso ogni trilogia (anche se non sempre sono trilogie XD) ha una fine. Perciò si può avere un finale come si deve, senza dover leggere almeno ventordici libri.
Questo è buono perchè, come vedrete, la lunghezza della lista dei libri che scriverò ora potrà davvero spaventarvi! XD

Ciclo principale: (da leggere in quest'ordine)
1. Le Cronache:
  • I Draghi del crepuscolo d'autunno 
  • I Draghi della notte d'inverno
  • I Draghi dell'alba di primavera
2. Le Leggende:
  • Il destino dei gemelli
  • La guerra dei gemelli
  • La sfiga dei gemelli
3. La guerra del Caos:
  • La seconda generazione
  • I Draghi dell'estate di fuoco
4. La quinta Era:
  • L'Era dei dragoni
  • Il giorno della grande tempesta
  • Il giorno del grande vortice
5. La Guerra delle Anime:
  • I Draghi del Sole Morente
  • I Draghi della Stella Perduta
  • I Draghi della Luna Evanescente
6. Il Discepolo dell'Oscurità:
  • Ambra e cenere
  • Ambra e ferro
  • Ambra e sangue

Cicli secondari: (non c'è bisogno di seguire un determinato ordine)
Le Cronache perdute: (lettura consigliata subito dopo le Cronache)
  • I Draghi degli abissi dei nani
  • I Draghi dei Signori dei cieli
  • I Draghi del Signore del Tempo
Le Cronache di Raistlin: (lettura consigliata dopo le Leggende)
  • Raistlin. L'alba del Male
  • Raistlin. I Fratelli in armi
Le Cronache di Krinn:
  • Fili di Seta
  • Il prode Cavaliere
  • la storia che Tasslehoff giurò di non raccontare mai
  • Raistlin e il Cavaliere di Solamnia
Gli Eroi:
  • La leggenda di Huma
  • La leggenda della Stormblade
  • La leggenda di Weasel
I preludi:
  • La magia di Lunitari
  • La dannazione di Kendermore
  • Il mistero di Mereklar
Gli eroi II:
  • La leggenda del minotauro
  • La leggenda di Grallen
  • La leggenda di Brithelm
I preludi II:
  • L'ordalia di Riverwind
  • L'ordalia di Flint
  • L'ordalia di Tanis
Il raduno degli Eroi:
  • Spiriti eletti
  • Il vagabondo
  • Cuore temerario
  • Il giuramento
  • Fuoco e fiamme
  • Compagni d'avventura
Cicli Derivati:
Dhamon:
  • La caduta di Dhamon
  • Il tradimento
  • Il riscatto di Dhamon
Le guerre dei minotauri:
  • La notte di sangue
  • Mare di sangue
  • L'impero di sangue
Nazioni Elfiche:
  • Il primogenito
  • The Kinslayer Wars (Inedito in Italia)
  • The Qualinesti (Inedito in Italia)

La lista è finita e per oggi credo che mi fermo qui ^__^ altrimenti rischio di non scrivere un post, ma la Divina Commedia 2.
Prossimamente vi parlerò della prime due trilogie.
A prestooo!!



domenica 17 novembre 2013

Psychic Detective Yakumo

Ecco un manga che a mio parere merita davvero tanto e di cui oggi vi farò una piccola recensione.
Il manga in questione è ancora in corso (siamo all'ottavo numero almeno qui in Italia) e, a quanto ne so, dovrebbero essere all'incirca una decina di volumi (più o meno).
La storia è tratta da una serie di romanzi scritti da Manabu Kaminaga, i quali hanno riscosso abbastanza successo tanto che sono stati ripresi in ben 2 manga, un anime e una serie televisiva.

Più riguardo a L'investigatore dell'occulto vol. 1Trama:Yakumo è uno studente del college, molto riservato e taciturno, che mantiene sempre le distanze da tutti.
Questa sua difficoltà a relazionarsi con gli altri deriva da una sua particolarissima caratteristica fisica: ha un occhio rosso e con questo ha la capacità di vedere le anime dei morti.
Sebbene queste difficoltà  e questo dover nascondere il suo occhio alla gente che altrimenti lo guarderebbe come fosse un mostro, egli mette a disposizione questo suo "potere" per aiutare chi si trova invischiato in situazioni paranormali e soprattutto per fare in modo che le anime, che ancora vagano sofferenti sulla Terra, trovino finalmente riposo. Per questo spesso collabora addirittura con la polizia, risolvendo casi intricati e misteriosi.


Mio piccolo commento:
Ho trovato questo manga davvero appassionante, fin dal primo volume. Forse perchè mi piacciono molto i gialli, e sicuramente anche perchè qui è aggiunto, in maniera egregia, anche l'elemento sovrannaturale.
Yakumo è un figura davvero misteriosa ed enigmatica. E' un ragazzo brillante e affascinante, ma spesso scontroso, sarcastico e strafottente. Non si sa mai cosa gli passa davvero nella testa.
Il suo passato viene scoperto a poco a poco grazie alle varie situazioni che si presentano e soprattutto grazie alla collaborazione di Haruka, una compagna di college di Yakumo, la quale dopo avergli chiesto aiuto per un caso, diventa sua amica e spesso lo affianca nella risoluzione dei vari casi (o come direbbe Yakumo: lei si immischia finendo nei guai e costringendolo ad aiutarla XD).
Grazie quindi anche alla figura di Haruka, si riesce pian piano a scavare nel passato di Yakumo, ma soprattutto a scoprire chi c'è davvero sotto quella corazza da persona scontrosa e cinica.
Trovo che questo manga sia imperdibile!
Voto: 5/5


Invece per quanto riguarda l'anime: dopo aver letto i primi tre volumi, ho provato a vedere una puntata... ma non mi è piaciuta per nulla.
Ho trovato la storia e i ragionamenti per arrivare alla soluzione piuttosto banalizzati. Ma soprattutto la figura di Yakumo non mi ha per nulla soddisfatto. Sì, è molto simile a quello del manga... ma ci manca qualcosa, non saprei dire bene cosa. Forse quell'alone di mistero che nel manga avvolge tutto ciò che Yakumo dice. O forse non l'ho trovato abbastanza cinico e sarcastico... boh!
Comunque non lo consiglio per nulla. Soprattutto se volete leggere il manga o se l'avete già letto.

sabato 2 novembre 2013

Simil bounty... buonissimi dolcetti al cocco!

Salve a tutti,
oggi vi posto un' altra ricetta presa da http://www.misya.info/ per i fissati del cocco come me!



Ingredienti per bounty:
200 gr di farina di cocco 
100 ml di panna da montare 
70 gr di zucchero 
50 gr di burro 
200 gr di cioccolato al latte

Preparazione:
In un pentolino mettete panna e burro e a fuoco lento fate sciogliere il burro e mescolate per amalgamare bene. Appena questo sarà tutto sciolto spegnete la fiamma e aggiungete subito zucchero e farina di cocco. Mescolate energicamente fin quando la farina non avrà assorbito tutto il liquido... cioè deve venire una cosa simile (immagine presa dal sito di misya):
Fatto ciò, con le mani formate dei cilindretti, anche irregolari vanno bene, e disponeteli su una teglia o su un piatto e infine metteli in frigo a riposare per 30 minuti.
Dopo mezz'ora potete uscirli dal frigo e pensare a fare la copertura cioccolattosa!
Prendete il cioccolato e scioglietelo in un pentolino a bagnomaria, poi prendete i cilindretti di cocco, potete rimodellarli anche un pò (perchè freddi si modellano meglio), e poi immergeteli e rotolateli nel cioccolato fuso con l'aiuto di una forchetta, o di una pinza se l'avete.
Infine poggiateli su un piatto ricoperto di carta forno e rimetteteli in frigo per un ora.

Dopo un'ora potete ingozzarvi a volontà con questi buonissimi dolcetti :D

Ps. Potete sostituire tranquillamente il cioccolato al latte con quello gianduia. Se invece pensate di sostituirlo col fondente sappiate che per sciogliere quest'ultimo avrete degli inconvenienti.
Il cioccolato che ha delle parti di latte si scioglie e diventa liquido e cremoso. Il cioccolato fondente invece no, quando si scioglie resta più "pastoso e granuloso".
Se la copertura la si vuole fare al cioccolato fondente bisogna allora sciogliere il cioccolato in modo diverso, aggiungendo del burro (fonti: il mio amico cuoco).

Buono spuntino e a presto!
Si è verificato un errore nel gadget