sabato 15 marzo 2014

... quello che c'è di buono in me

<< Cammino sul letto ad occhi chiusi, li apro, scelgo una frase: "... e io ricordo ancora la sensazione fisica di angoscia che mi riempiva, strisciando, per poi fossilizzarsi nel punto in cui, una volta, c'era la gioia di vivere. L'angoscia che tutto quello che c'è di buono in me non sarà mai dato a nessuno, e nessuno lo vorrà mai. Ma cosa c'è di buono in me?" >>
Che tu sia per me il Coltello

mercoledì 12 marzo 2014

Il mondo di DragonLance #2

Salve!
Come promesso qualche tempo fa, oggi vi parlo della prima trilogia della saga di DragonLance.

Le Cronache
Le Cronache sono la prima trilogia della saga di DragonLance, essa è composta dai libri: "I draghi del crepuscolo d'autunno", "I draghi della notte d'inverno" e "I draghi dell'alba di primavera".

Più riguardo a Dragonlance: Le CronacheTrama: Una compagnia di vecchi amici decide di riunirsi. Dopo ben 5 anni che non si vedono, Tanis, Flint, Tasslehoff, Sturm e i gemelli Caramon e Raistlin si incontrano una sera in una locanda per raccontarsi le novità degli ultimi anni e per discutere degli strani avvenimenti sul continente di Ansalon nell'ultimi tempi.
Qualcosa di malvagio si sta svegliando, ne sono prova i goblin e le altre creature del male che si vedono in giro. Ma cosa bisogna aspettarsi?
Mentre gli amici parlano, nella locanda arrivano due stranieri che portano con loro uno strano bastone...
Scoppia una rissa, i due stranieri si trovano in difficoltà, ma la compagnia di amici, scoprendo il motivo del viaggio degli stranieri, li salva e fuggono tutti insieme. Si ritroveranno così ad affrontare mille pericoli e avventure, cercando di contrastare il male che vuole distruggere il loro mondo.

Mio commento: Questa trilogia è un pilastro del fantasy moderno. Sia per i temi che per lo stile di scrittura molto semplice e scorrevole, è un libro che può essere letto a tutte l'età.
La storia di base è forse molto semplice: il mondo viene minacciato da qualcuno di malvagio e un gruppo di "eroi" si addossano, senza che nessuno glielo chieda esplicitamente, la responsabilità di salvare tutti e riportare la pace.
Ma se da un lato la storia sembra forse banale, leggendo si capisce che non lo è, basti pensare che da questa trilogia ha preso il via un intero universo, di cui un sacco di altri libri hanno approfondito qualche aspetto.
Tutta la bellezza della trilogia, a mio avviso, sta nei personaggi. Tutta la storia si fonda su di loro, sui loro pensieri, le loro emozioni, la loro forza di volontà che li spinge a combattere.
Essi sono dei personaggi molto moderni, complessi tanto quando i legami che stringono e che li portano a stare insieme e a contare uno su l'altro.
Alcuni personaggi in particolare sono più complessi e profondi di altri, pieni di emozioni, passioni, ironia e contraddizioni, e meritano davvero un posto d'onore tra i personaggi più belli e appassionanti di tutto l'universo fantasy.
Non vi dirò ora altro, riservando altre mie osservazioni per la recensione della seconda trilogia "Le leggende", in cui i personaggi di questo libro ritornano per scavare sempre più a fondo nelle loro emozioni, nei loro desideri e passioni, coinvolgendo il lettore in nuove appassionanti avventure.
Aggiungo solo che è un libro stupendo e coinvolgente e fin da subito mi ha preso molto, l'ho divorato!
Lo consiglio a tutti gli appassionati dei fantasy e non.

Se siete curiosi e non avete letto il mio primo post su questa saga, dove ho anche riportato tutti i titoli che la compongono e la cronologia di lettura, cliccate QUI

domenica 2 marzo 2014

Seguendo il mito di Dracula #2


Ho appena finito un libro che riprende la famosa figura del Conte Dracula, sto parlando di "Il discepolo" di Elizabeth Kostova.
E' un libro che mi ha colpito positivamente e quindi ho pensato di parlarvene.
Ma prima di tutto ecco un piccolo riassunto della trama.

Trama: Una notte, curiosando nella biblioteca del padre, una ragazza fa una strana scoperta: un fascio di vecchie lettere indirizzate "Al mio caro e sfortunato successore". E, accanto alle lettere, un libro ancora più strano, dalle pagine completamente bianche eccetto quelle centrali, raffiguranti un drago e la scritta "Drakulya". Quel libro è la chiave d'accesso a un mistero - e a un orrore - sepolti nelle profondità della storia. Nei secoli, generazioni di studiosi hanno tentato di decifrarne l'enigma e di scoprire la verità sul conte Vlad III detto l'Impalatore, principe nella Valacchia medioevale, paladino della Cristianità contro le orde degli invasori ottomani. Ora tocca alla giovane proseguire la ricerca, nell'intento di scoprire qualcosa del passato della sua famiglia e di salvare chi le sta a cuore...

Mio piccolo commento: Come ho detto, questo libro mi ha colpito abbastanza positivamente, forse soprattutto perché mi aspettavo tutt'altro. Credevo fosse uno dei tanti libri sui vampiri pubblicati sulla scia di Twilight e per questo motivo non ho iniziato a leggerlo appena l'ho comprato, ma l'ho lasciato sullo scaffale a prendere polvere per un bel po'.
Non è il solito libro su vampiri violenti assetati di sangue, su cacciatrici che combattono il male o su ragazzine che rimangono affascinate e si innamorano di tenebrosi vampiri che rinnegano la loro natura.
E' innanzitutto un libro storico: vengono analizzate le vicende storiche dell'est Europa ai tempi di Vlad Tepes, vengono narrate antiche leggende e vengono ripercorsi i luoghi che hanno davvero visto questo malvagio personaggio storico all'opera contro gli invasori turchi. Il sovrannaturale fa da sfondo a tutto ciò, la vera protagonista del libro è la storia.
Sebbene la maggior parte del libro sia quindi un ripercorrere le tappe della vita di Vlad, alias Dracula, non per questo risulta noioso.
Tra leggende, documenti storici e visite ad antichi monasteri e castelli, la storia è piena di misteri e di suspence. Riesce ad essere davvero inquietante senza bisogno di eclatanti scene di lotta o di elementi particolarmente macabri.
Infine, forse il finale poteva essere migliore, ma è comunque ben scritto e coerente con il resto del libro.
Quindi gli do un bel voto di 4/5 e ve lo consiglio!

domenica 23 febbraio 2014

L'1 Marzo tutti in libreria!


Ho trovato su facebook questa bella iniziativa, organizzata da CAFFEINA. Io ho aderito e ho pensato che potesse interessare anche ad altri lettori.
La cultura è importante, ma nel nostro paese ultimamente non è messa ai primi posti come invece dovrebbe essere, anzi direi che è proprio calpestata. E' un bene quindi che ci sia gente che continui a sostenerla.
Ed è un bene anche che questa gente si faccia sentire. Perciò facciamo tutti un salto il libreria l'1 Marzo e dimostriamo che la cultura non è morta!
Per maggiori info andate alla pagina facebook dell'evento (cliccando sull'immagine qui accanto).

lunedì 20 gennaio 2014

Moon Trance - Lindsey Stirling

Oggi passo di qui solo per augurarvi la buonanotte con questo video... beh gli zombie forse non sono la cosa più bella da vedere prima di dormire XD ma la musica la trovo bellissima ^__^ Vale proprio la pena ascoltarla.
Magari prossimamente scriverò un post su questa bravissima violinista, per ora un abbraccio a tutti. E buonanotte!!!

venerdì 17 gennaio 2014

Pan di spagna al cioccolato

Ciao!
Oggi vi lascio ben due  ricette per un buonissimissimo pan di spagna al cioccolato. Le ricette sono prese entrambe dal sito di Misya e sono state da me testate qualche mese fa.

PAN DI SPAGNA AL CIOCCOLATO N°1 (perfetto per le torte che volete bagnare con qualche sciroppo o liquore)
Ingredienti:
- 250 gr di cioccolato fondente
- 100 gr di burro
- 100 ml di latte
- 4 uova
- 100 gr di zucchero
- 200 gr di farina
- 1 bustina di lievito vanigliato

Preparazione:
Innanzitutto fate sciogliere cioccolato e burro a bagnomaria. Appena saranno sciolti spegnete il fuoco e aggiungete a filo il latte, mescolando fino a formare una crema liscia e omogenea.
Lasciate raffreddare questa crema.
Nel frattempo in una ciotola montate gli albumi a neve e in un'altra montate i tuorli con lo zucchero.
Aggiungere ai tuorli la crema di cioccolato che si è raffreddata e mescolate, aggiungere poi la farina e il lievito. E infine incorporate gli albumi montati a neve.
Versare l'impasto in una tortiera di 24 cm di diametro e cuocere per 30-40 minuti in forno già caldo a 180°.
Dopo aver sfornato il pan di spagna, aspettate che si raffreddi per toglierlo dallo stampo, perchè quando è ancora caldo potrebbe rompersi.
Infine farcite e decorate a piacere ^___^

Vi posto qui la foto del pan di spagna e della torta che ho fatto io:
Torta con farcitura di crema al caffè, bagnata con baileys al caffè e ricoperta da dolcissima pasta di zucchero!


PAN DI SPAGNA AL CIOCCOLATO N°2 (più soffice, ottimo anche da mangiare anche con solo una spolverata di zucchero a velo)
Ingredienti:
- 4 uova
- 150 gr di zucchero
- 4 cucchiai di acqua bollente
- 150 gr di farina
- 50 gr di frumina (se non l'avete, potete sostituire con l'amido di mais)
- 50 gr di burro
- 2 cucchiai di nutella
- 1 bustina di lievito vanigliato

Preparazione:
Separate tuorli e albumi, e montate a neve questi ultimi.
Poi in un'altra ciotola montate i tuorli con lo zucchero e i 4 cucchiai di acqua bollente. Continuando a lavorare l'impasto aggiungete prima il burro ammorbidito, poi farina, frumina e lievito. Infine aggiungete i due cucchiai di nutella e mescolate fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Ora con un cucchiaio incorporate a quest'impasto gli albumi montati a neve, stando attenti a non smontarli.
E versate il tutto in una tortiera di 24 cm di diametro, inburrata e infarinata.
Infornate per 30 minuti in forno già caldo a 170°.
Prima di sfornare fate la prova stecchino, per vedere se è cotta dentro. Se lo è, lasciate raffreddare e solo dopo togliete la torta dallo stampo ^__^

Esempio: Torta farcita e ricoperta con crema di mascarpone e nutella e decorata con stelline di zucchero

venerdì 10 gennaio 2014

Primo post dell'anno e...buoni propositi

Salve a tutti,
oggi, guardando le varie discussioni in giro su anobii, mi sono resa conto che per quest'anno non ho scritto nessun post e non ho fatto nessuna lista di buoni propositi.
Sebbene ripeta sempre che in realtà non serve a nulla e che di buoni propositi sono lastricate le strade dell'inferno, visto che sono annoiata a morte farò questa lista, sperando che, scrivendole, certe cose si avverino (anche se senza forza di volontà non si avvera proprio niente -__-)


Innanzitutto per quanto riguarda l'università:

  • Cercherò di studiare di più e di fare almeno 5 esami entro ottobre
  • Andrò a lezione e starò attenta, cercando di capire
  • Cercherò di convivere con certi colleghi che vorrei invece strangolare
Per quanto riguarda i miei hobby:
  • Leggerò almeno 40 libri (che non siano solo fumetti)
  • Cercherò di finire i ricami che ho iniziato qualche anno fa e poi ho lasciato incompleti
  • Inizierò altri ricami che da tempo volevo iniziare
  • Cucirò i vestiti per i cosplay e i picnic in stile vittoriano a cui partecipo senza ridurmi all'ultimo momento e senza stressarmi
  • Cercherò di fare meno shopping dovuto alla noia e allo stress
  • Andrò di nuovo in palestra, almeno due volte a settimana
  • Scriverò almeno due post al mese in questo blog
Infine in generale io spero che:
  • Riuscirò a farmi passare questa specie di depressione che si è impossessata di me negli ultimi tempi senza alcun motivo, che mi fa passare le giornate nella noia più assoluta sdraiata a letto a fissare il tetto, che non mi fa studiare e che mi impedisce di dedicarmi anche ai miei hobby e alle cose che amo di più.

Beh... a presto!
Si è verificato un errore nel gadget